Appalti e servizi sociali, giornata formativa a Villa Umbra


(VUnews) PERUGIA 9 gennaio ‘20 – L’integrazione dei servizi sociali su base territoriale e la collaborazione tra Enti locali e soggetti del Terzo settore è stata al centro del corso “Le procedure per l’affidamento dei servizi sociali (e di altri servizi alla persona) e gli altri modelli per la gestione dei rapporti tra gli enti locali e i soggetti del Terzo Settore” organizzato oggi a Villa Umbra.

 a

Alla giornata formativa, promossa dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica diretta da Alberto Naticchioni, è intervenuto Alberto Barbiero, esperto in materia di appalti e servizi pubblici locali, formatore e collaboratore de “Il Sole 24 Ore”.

“L’evoluzione del sistema dei servizi sociali – ha sottolineato Barbiero - che vede gli Enti locali impegnati nella resa di prestazioni sempre più complesse, risponde al crescente bisogno di interventi qualificati e differenziati per risolvere situazioni di disagio e far fronte a criticità di contesto. Il Codice del Terzo Settore, Decreto legislativo 117 del 2017, ha sistematizzato le linee di intervento di molti organismi operanti nel sociale, razionalizzando anche i modelli organizzativi. La necessità di fornire prestazioni qualificate deve essere poi raccordata con i modelli e i processi del Codice dei Contratti Pubblici, Decreto legislativo 50 del 2016”.

 a

I processi di affidamento dei servizi alla persona, il rapporto tra il Codice del Terzo Settore e il Codice dei contratti pubblici sono stati approfonditi anche alla luce del parere del 19 dicembre scorso del Consiglio di Stato avente ad oggetto “Anac: linee guida recanti indicazioni in materia di affidamenti di servizi sociali”.

 a

“A fronte di un quadro normativo articolato – ha concluso Barbiero - gli Enti locali e i soggetti del Terzo Settore dispongono di una serie di strumenti che consentono di valorizzare i sistemi di rete e di fornire servizi con caratteristiche differenti, in grado di rispondere ai diversi fabbisogni sociali”.

 a

La Scuola, inoltre, sta realizzando, avvalendosi degli esperti Luca Gori e Felice Scalvini, uno specifico laboratorio in materia di servizi sociali che Regione Umbria ha ritenuto opportuno realizzare nell’ambito del progetto “Scuola di innovazione sociale” e che vede Regione, Enti locali, Enti del Terzo settore impegnati a co-costruire una proposta di filiera di coprogrammazione – coprogettazione di servizi sociali innovativi, e relativi strumenti quali: regolamenti, procedure, atti amministrativi da portare all’attenzione dei decisori regionali e fornire così agli enti locali un quadro procedimentale univoco al livello regionale. 

a

Chiara Ceccarelli

Consorzio "Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica" Villa Umbra
Loc. Pila 06132 Perugia tel. 075-515971 - fax 075-5159785 - info@villaumbra.gov.it
Azienda certificata UNI EN ISO 9001:2015 E ISO 21001:2018
P.IVA 03144320540 - C.FISC.94126280547
Mail PEC:  suapvillaumbra@pec.it