Progettazione europea al centro delle attività formative della Scuola Umbra


(VUnews) PERUGIA  18 dicembre ‘19 – Moltiplicare a favore dei giovani umbri le opportunità di studio, di esperienze lavorative e di volontariato all’estero. E’ l’obiettivo della giornata di informazione e formazione intitolata “Erasmus +” organizzata oggi a Villa Umbra dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica in collaborazione con SEU Servizio Europa.

 a

“La Scuola si propone, per gli Enti pubblici e non solo, come ponte tra l’Umbria e l’Europa – ha dichiarato l’Amministratore Unico Alberto Naticchioni in apertura dei lavori – Gli indicatori socio economici regionali evidenziati nel rapporto sulla povertà, in quelli dell’Agenzia Umbria Ricerche e della Banca d’Italia spronano ad intercettare, con sempre maggiore competenza, i finanziamenti europei e a cogliere le opportunità di formazione per i nostri giovani. Grazie al programma Erasmus+ è possibile svolgere tirocini, apprendistati, periodi di scambio e di istruzione in ognuno dei paesi membri dell’Unione Europea. Poiché il Seu Servizio Europa cesserà la propria attività a seguito della legge regionale numero 14 del 2018, la Scuola Umbra rafforzerà le iniziative formative in europrogettazione al fine di facilitare l’accesso ai finanziamenti europei da parte delle Amministrazioni umbre”.

 a

Al centro dell’info day il bando Erasmus+ 2020 che sostiene iniziative nei settori dell’istruzione, formazione, gioventù e sport e le informazioni utili per candidare progetti nei diversi settori di cui si compone l’attuale programma.  Relatori della giornata informativa: Dario Nicolella, Programme Manager Erasmus+, Direzione Generale Educazione e Cultura DG EAC, Commissione europea, intervenuto in videochiamata tramite internet, e Barbara Grazzini, esperta in progettazione, gestione e coordinamento di interventi cofinanziati dalla Commissione Europea, nell’ambito di Programmi a gestione diretta e a gestione indiretta.

 a

“Il programma Erasmus plus – ha spiegato Grazzini - è un programma aperto a tutti, da enti pubblici a privati, da enti profit a no profit. Consente una vasta gamma di attività e ha come focus lo sviluppo di innovazione e mobilità nell’ambito della formazione e dell’eduzione. Si propone di accrescere le conoscenze e le competenze trasversali delle persone. Stimola processi di crescita non soltanto personali ma anche all’interno degli Enti che colgono questa opportunità. In Italia, molti Enti accedono a questo programma. Basti pensare che nel nostro paese, soltanto per quanto riguarda la call 2019, abbiamo avuto più di mille progetti di innovazione a cui le scuole hanno partecipato, 165 come capofila e oltre 800 come partner di progetto. Una partecipazione positiva, stimolata dalle agenzie nazionali”.  

 a

Nel corso della giornata, oltre all’approfondimento del programma europeo ERASMUS+, sono state discusse le prospettive della nuova programmazione 2021-2027. “Le risorse complessive stanziate per il 2019 per l’ambito dell’Istruzione e formazione professionale (VET) del Programma Erasmus+ gestito dall’Agenzia Nazionale Erasmus+ Inapp – ha ricordato da Davide Ficola, coordinatore del percorso formativo – sono pari a oltre 54milioni. Risorse rilevanti da intercettare anche per lo sviluppo della nostra comunità, che è l’obiettivo del corso, frutto dell’intensa collaborazione tra Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica e Seu”.

a

Chiara Ceccarelli

Consorzio "Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica" Villa Umbra
Loc. Pila 06132 Perugia tel. 075-515971 - fax 075-5159785 - info@villaumbra.gov.it
Azienda certificata UNI EN ISO 9001:2015 E ISO 21001:2018
P.IVA 03144320540 - C.FISC.94126280547
Mail PEC:  suapvillaumbra@pec.it